Tutte storie di maschi bianchi morti…

Contro gli uomini bianchi in giacca di tweed
presentazione del libro Laterza di e con Alice Borgna
con Francesca Boccafoschi

Negli ultimi anni, il mondo delle discipline classiche è in subbuglio per colpa della Cancel Culture. I teorici statunitensi della decolonizzazione dei Classici vogliono davvero cancellare il latino e il greco dagli studi umanistici e farlo perché all white dead man, tutte storie di maschi bianchi morti?

✏️ la quarta di copertina
Davvero la Cancel Culture ha messo nel mirino il greco e il latino perché capisaldi di una cultura patriarcale e razzista? Davvero negli USA si chiudono dipartimenti e si smette di studiare l’Antichità perché sono solo storie di maschi bianchi morti? E se non è così, cosa mette a rischio lo studio di quelle che fino a poco tempo fa consideravamo le nostre radici, ovvero la cultura greco-romana? Negli ultimi anni, il tranquillo mondo delle discipline classiche, tradizionalmente più preoccupato dai piani criminali di Catilina che non dalle politiche dei vari presidenti in carica, è in subbuglio. Dagli Stati Uniti, infatti, giunge la richiesta di una profonda revisione della disciplina che anzitutto affronti, e una volta per tutte, quelli che sembrano essere i suoi due maggiori limiti. Il primo è il ruolo che lo studio del mondo antico avrebbe svolto al servizio dell’idea che i valori della società bianca occidentale siano superiori agli altri e, di conseguenza, vadano diffusi anche con la forza. Il secondo è di tipo demografico: il campo, ad oggi, è sostanzialmente nelle mani di uomini bianchi in giacca di tweed, mentre le altre minoranze o sono fortemente sottorappresentate oppure non occupano posizioni apicali.
La domanda è quindi: i teorici made in USA della decolonizzazione dei Classici, vogliono davvero cancellare il latino e il greco dal panorama degli studi umanistici e farlo perché all white dead man, tutte storie di maschi bianchi morti? Il problema, però, è che dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur: mentre si discute di decolonizzazione, gli studi classici rischiano di essere espugnati anche da questa sponda dell’Oceano. Sì, ma da chi? Da un fantomatico uomo nero che viene da oltreoceano, oppure da qualcosa di molto più vicino a noi?

Photo by Ruthson Zimmerman on Unsplash


📌 ingresso libero con prenotazione obbligatoria:
clicca qui per prenotare il tuo posto

👀  se hai la Carta Io leggo di Più clicca qui
per prenotare il tuo posto nelle prime file dedicate
(acquistala sullo shop online o al Circolo)

Per continuare a offrirti cultura
tutti i giorni, per tutt*,
abbiamo bisogno anche di te.
Dona al Circolo dei lettori!