Storie pazzesche

da sabato 1 a lunedì 31 agosto ore 21 | Broletto, via F.lli Rosselli 20, Novara

Un grande schermo, storie in cui perdersi e una location storica sono i tre ingredienti perfetti per distrarsi dal caldo d’agosto nel centro di Novara.
Tra grandi classici, film d’animazione e le migliori uscite della stagione 2014/15, Storie pazzesche anima le sere novaresi con una serie di titoli da godere nel Cortile del Broletto.
La rassegna all’aperto è suddivisa in piccoli cicli di proiezioni, così ogni giorno, di settimana in settimana (con un pausa dal 10 al 16 agosto), si ammirano le diverse sfumature della vita attraverso la magia della settima arte.

inizio proiezione ore 21.30
ingresso € 5 | ridotto € 3

info 0321 3702826 | cultura@comune.novara.it
le sezioni
A. Un film, un libro. Di sabato, il cinema incontra i romanzi. E la letteratura prende vita.
B. La commedia, oggi. Quattro storie – contemporanee – per quattro Paesi del mondo.
C.Quattro pezzi d’America. La grande, complessa, società americana, con i suoi vizi e le sue virtù.
D. Martedì d’autore. Con il talentuoso Dolan, il folle Maresco, l’inventivo Burton.
E. La commedia, ieri. Film-capolavoro che non si smetterebbe mai di rivedere.
F. Animazione, emozione. Per immergersi nella delicatezza della fantasia.
G. La donna è donna. Ritratti sinceri di donne normalmente straordinarie.

 

il programma

sabato 1 agosto
A. Anime nere di Francesco Munzi (Italia, 2014)
Dal libro di Gioacchino Criaco, il trionfatore dei Nastri d’argento 2015 è un dramma mafioso freddissimo e doloroso su tre fratelli di una famiglia della ‘ndrangheta: un trafficante di droga, un imprenditore “pulito”, un coltivatore che non ha mai lasciato la Calabria.

domenica 2 agosto
B. Storie pazzesche di Damián Szifrón (Argentina, 2014)
Pedro Almodóvar, nelle vesti di produttore, presenta una commedia feroce ed esilarante, una sorta di I mostri in salsa argentina, un insieme di episodi sospesi fra il grottesco e il macabro, l’assurdo e il cinico, contro i vizi della ricca borghesia e la disperazione dei poveri.

lunedì 3 agosto
C. L’amore bugiardo. Gone Girl di David Fincher (Usa, 2014)
Dal best seller di Gillian Flynn, un thriller paradossale e pieno di colpi di scena, che Fincher trasforma in una riflessione ironica e geniale sul rapporto fra i sessi nella società americana contemporanea. Con Ben Affleck e Rosamund Pike.

martedì 4 agosto
D. Mommy
di Xavier Dolan (Canada, 2014)
Il capolavoro del nuovo regista d’autore di culto del cinema mondiale racconta il legame ambiguo fra una giovane madre vedova e il turbolento figlio adolescente. Litigiosi e molto legati, trovano un aiuto in Kyla, originale e sola signora del quartiere, con cui raggiungono equilibrio e speranza.

mercoledì 5 agosto
E. Quando la moglie è in vacanza
di Billy Wilder (Usa, 1955)
La quintessenza della commedia estiva, hollywoodiana e borghese. Rimasto solo in una New York deserta, un impiegato s’invaghisce della bellissima vicina di casa mentre la famiglia è in villeggiatura. C’è Marylin Monroe, se qualcuno non lo sapesse.

giovedì 6 agosto
F.  La storia della principessa splendente
di Isao Takahata (Giappone, 2014)
Dentro un bambù, un contadino scova una bambina grande quanto un pollice. La porta a casa e decide con la moglie di allevarla come una figlia. Crescendo, la piccola scopre di essere una principessa. Dall’inconfondibile Studio Ghibli, un capolavoro dell’animazione giapponese.

venerdì 7 agosto
G. Still Alice
di Richard Glatzer, Wash Westmoreland (Usa, 2014)
Alice Howland, docente universitaria cinquantenne, malata di Alzheimer, è costretta a mettere in discussione tutta la sua vita. La malattia secondo Hollywood in un melodramma sentimentale e commovente, con una Julianne Moore da Oscar.

sabato 8 agosto
A. Suite francese
di Saul Dibb (Canada, Francia, Gran Bretagna, 2015)
Dal celebre romanzo di Irène Némirovsky, il racconto dell’amore bruciante fra una donna francese, bellissima e in attesa del ritorno dal fronte del marito, e un raffinato ufficiale tedesco. Insieme, i due esploreranno sentimenti sepolti dal tempo e dalla guerra.

domenica 9 agosto
B. Pride
di Matthew Warchus (Gran Bretagna, 2014)
Durante lo sciopero dei minatori inglesi del 1984, il movimento gay decide di aderire alla protesta e di raccogliere fondi per gli scioperanti di un villaggio del Galles. L’incontro fra due mondi distanti e diversi sfocia in una relazione esilarante. Da una storia vera.

lunedì 17 agosto
C. Lo sciacallo. Nightcrawler
di Dan Gilroy (Usa, 2014)
Dopo essere stato testimone involontario di un incidente stradale, il disoccupato Lou decide di riprendere le scene più cruente delle emergenze notturne e venderle alle tv. Riflessione in chiave pop, schizzata e cinica, sulla società delle immagini e il suo gusto per il sangue e la morte.
vietato ai minori di 14 anni

martedì 18 agosto
D. Belluscone, una storia siciliana
di Franco Maresco (Italia, 2014)
Il legame fra Berlusconi e la Sicilia raccontato attraverso vita e parole dei neomelodici palermitani e del loro manager per eccellenza, Ciccio Mira. Il finto documentario, tra interviste, incontri assurdi e indagini giornalistiche, racconta l’anima più ridicola e insieme tragica del popolo italiano.

mercoledì 19 agosto
E. Gli uomini preferisco le bionde
di Howard Hawks (Usa, 1953)
Per paura che il figlio sposi una bellissima bionda interessata ai soldi, un milionario la spedisce in Francia. Ma lei ama veramente il rampollo, e in più ha un’amica bruna irresistibile. Tempi comici perfetti, modelli di bellezza imbattibili (Marylin Monroe bionda, Jane Russell nera), leggerezza.

giovedì 20 agosto
F. Si alza il vento
di Hayao Miyazaki (Giappone, 2013)
È la storia vera di Jirō Horikoshi, ingegnere che progettò gli aerei usati dai kamikaze giapponesi nella Seconda guerra mondiale. L’ultimo film di uno dei più grandi registi d’animazione fa i conti con il dilemma morale di un eroe suo malgrado dalla parte sbagliata della storia.

venerdì 21 agosto
G. Viviane
di Shlomi e Ronit Elkabetz (Francia-Israele-Germania, 2014)
Viviane Amsalem deve fronteggiare l’intransigenza del marito, ebreo ortodosso, e l’ottusità della Corte rabbinica, l’autorità competente per i divorzi in Israele. Un indignato, e comico, racconto sui paradossi della giustizia religiosa e la condizione femminile nella società contemporanea.

sabato 22 agosto
A. Cold In July
di Jim Mickley (Usa, 2014)
Texas, 1989. Un tranquillo padre di famiglia fredda sul colpo un uomo intrufolatosi in casa. Il caso è chiuso rapidamente, ma presto il padre della vittima va in cerca di vendetta. Da Joe R. Lansdale, un thriller impeccabile, memore del cinema di Carpenter.

domenica 23 agosto
B. La moglie del cuoco
di Anne Le Ny (Francia, 2014)
Marithé aiuta Carole, moglie complessata, a emanciparsi dal marito, famosissimo chef. Carole divorzia, ma intanto la stessa Marithé cade vittima del fascino dell’uomo. Affari di cuore, cucina, cibo, amore: il mix perfetto per una commedia francese pressoché perfetta.

lunedì 24 agosto
C. Joe
di David Gordon Green (Usa, 2013)
Joe, ex galeotto ora onesto lavoratore, prende in custodia Gary, figlio di un alcolizzato senza lavoro. Quando il ragazzo deve fronteggiare una grave minaccia, è Joe a difenderlo, nonostante il richiamo della vecchia vita rischi di compromettere il suo nuovo fragile equilibrio.

martedì 25 agosto
D. Big Eyes
di Tim Burton (Usa, 2014)
La storia vera di una clamorosa truffa artistica: fra gli anni ’50 e ’60, il pittore Walter Keane raggiunse un inaspettato successo grazie a ritratti di bambini dai grandi occhi, che in realtà erano opera di sua moglie Margaret. Una fiaba crudele sul confine sottile e ingannevole fra vero e falso.

giovedì 27 agosto
F. Minuscule. La valle delle formiche perdute
di Thomas Szabo, Hélène Giraud (Francia, 2014)
In una piccola radura, i resti di un picnic scatenano una guerra tra due tribù di formiche. Una coccinella si ritrova coinvolta e stringe una profonda amicizia con una battagliera formica nera. Il meraviglioso film d’animazione racconta con delicatezza la “grandezza del piccolo”.

venerdì 28 agosto
G. Sils Maria
di Olivier Assayas (Francia-Usa-Svizzera-Germania, 2014)
La cinquantenne Maria Enders, al culmine della fama, si ritira a Sils Maria per provare con la giovane assistente il testo teatrale della pièce che vent’anni prima le diede il successo. Teatro e vita, finzione e realtà, la vecchiaia e il corpo femminile, con Juliette Binoche e Kristen Stewart.

sabato 29 agosto
A. La spia. A Most Wanted Man
di Anton Corbijn (Germania-Gran Bretagna, Usa, 2014)
Tra le strade di Amburgo un intrigo internazionale coinvolge un pugile, sua madre, uno straniero che si fa chiamare Issa e la figlia di un colonnello dell’Armata Rossa. Dalla penna di John Le Carrè, una spy story con Rachel McAdams, Robin Wright, Willem Dafoe e Philip Seymour Hoffman.

domenica 30 agosto
B. Tutto può cambiare
di John Carney (Usa, 2014)
Due cantautori inglesi si trasferiscono a New York quando lui riceve un’offerta da un colosso musicale. Si separano, ma lei riusce a trovare la sua strada. Dagli autori della commedia musicale Once, una storia d’amore tra musica folk e malinconia, con Keira Knightley e Mark Ruffalo.

lunedì 31 agosto
C. Foxcatcher. Una storia americana
di Bennett Miller (Usa, 2014)
Ispirato a fatti reali, il racconto assurdo e crudele della relazione fra il miliardario John du Pont, il campione di lotta-greca Mark Schultz, oro a Los Angeles 1984, e suo fratello Dave, lottatore anche lui. Una tragedia che sfocia poco alla volta, l’epopea della fine del sogno americano.

 

a cura di Comune di Novara, NO++. Novara Hub del Nord Ovest, il Circolo dei lettori e Fondazione Teatro Coccia
con la collaborazione di ATL. Turismo Provincia di Novara e Il Broletto. Food & Drink
nell’ambito di Italia Expo Milano 2015