Pasolini e la cultura classica

A cento anni dalla nascita di un intellettuale senza tempo

con Augusto Ferrari

Pier Paolo Pasolini ha segnato profondamente la coscienza critica dell’Italia con quella forza che solo i grandi intellettuali possono imprimere alla visione condivisa del mondo, superando i confini del tempo in cui hanno vissuto. Per questo è interessante rileggere le sue opere ponendole in dialogo con gli antichi, in modo da animare una riflessione sulla condizione umana contemporanea.


iscrizioni info.novara@circololettori.it

mercoledì 16 novembre h 17.30 | Castello Sforzesco
Pasolini e l’esperienza del “doppio”, tra Plauto e San Paolo

martedì 22 novembre h 18 | Castello Sforzesco
Pasolini e le Argonautiche di Apollonio Rodio: il “viaggio in oriente” come prova esistenziale

prossimi incontri: mercoledì 7 dicembre h 18 e martedì 13 dicembre h 18

 


Per continuare a offrirti cultura
tutti i giorni, per tutt*,
abbiamo bisogno anche di te.
Dona al Circolo dei lettori!