Il Tempo oscilla in tre

Di suoni e parole #3
Un percorso di cultura musicale
a cura di e con Raffaele Molinari per Scuola musicale Dedalo
🎵 qui tutti gli appuntamenti

La lunga storia del valzer, tra scandali e censure, è la storia dell’evoluzione della coppia in Europa. L’arte di oscillare sul tempo in tre è arte di giocare con la vertigine: seduzione, capogiri, smarrimenti e persino trance. Quella vertigine la racconta, per esempio, Tolstoj per la scena del ballo di capodanno di Natasha e Andrej in Guerra e Pace. La dolce seduzione del valzer è divenuto topos poetico nel pianoforte di Chopin, nell’opera dell’Ottocento. Ma la vertigine sensuale è divenuta, nel Novecento, caos ne La Valse di Ravel e abisso omicida nel Wozzeck di Alban Berg. Con la partecipazione di Federica Mancini, arpista, docente della Scuola di Musica Dedalo, che suonerà alcuni brani.

 


📌 ingresso € 5,00 | Carta Io leggo di Più gratuito

foto: Adolph von Menzel, Public domain, via Wikimedia Commons